In occasione della Giornata Contro la Violenza sulle Donne, Azione Solidale promuove due iniziative che arrivano dirette dai Centri di Aggregazione Giovanile.

Due appuntamenti, entrambi il 30 Novembre, che vogliono invitare gli abitanti dei nostri quartieri giovani e meno giovani a riflettere su un tema così antico e attuale che ancora oggi condiziona la nostra vita quotidiana.

ore 18.00

@CDE CRETA, via Capinera 5 – INGRESSO GRATUITO

“Al posto mio”– Riflessioni sui ruoli uomo/donna nella vita di tutti i giorni. Modera l’incontro la dott.ssa Antonietta Conforto. Per l’occasione verrà proiettato un video sul tema realizzato dal gruppo giovani

locandina_creta2

 

 

 

 

 

 

ore 20.30  (dalle 19.30 aperitivo gratuito di benvenuto) INGRESSO GRATUITO

@CAG OLMI, via Larici 2

“CantaStorie.
Fiabe di ieri e di oggi. Storie di donne libere”.

Reading teatrale e musicale
Con Alessia Gennari (voce) e Daniele Soriani (chitarra)
Drammaturgia di Alessia Gennari

Fin da bambini, maschi e femmine, siamo abituati a sentirci raccontare fiabe popolate dalla violenza. E sono molto spesso le eroine femminili a subire le più terribili sorti: piccole donne inseguite da lupi nel bosco, fanciulle avvelenate, bambine maltrattate dalla famiglia. Il lieto fine è poi inevitabile, ma molto spesso la donna è in balia del male come del bene, e la sua salvezza arriva dal fuori, non parte dal sé.

La CantaStorie. Fiabe di ieri e di oggi. Storie di donne libere. vuole raccontare e cantare fiabe di donne. Fiabe tradizionali, con un finale diverso però, un finale di emancipazione e di consapevolezza di sé. E fiabe reali, fiabe dell’oggi, storie drammatiche di violenza, subordinazione e odio, che ci raccontano di come il problema della violenza di genere sia ancora radicato e difficile a morire, in Italia come altrove. In un pianeta diviso su tutto, la violenza contro le donne è una costante agghiacciante che accomuna ogni razza, ogni religione e ogni ceto sociale.

Ascoltare queste storie, di ieri e di oggi, sarà l’occasione per rifletterne insieme, nell’urgenza di sensibilizzare in particolare le nuove generazioni: le donne, perché abbiano consapevolezza di sé e del loro valore; gli uomini, perché imparino ad amare rispettando il corpo e l’anima dell’altro, e il significato della parola libertà.

locandina_teatro