Il valore sociale della disabilità

28 novembre 2014 ore 9.00-17.30

Milano via Copernico, 9

Presso l’auditorium salesiani

 

Organizzato da rete includendo

 

Il tema dell’inclusione sociale della disabilità costituisce ormai un elemento nodale sia nel dibattito scientifico e culturale , sia in molte sperimentazioni e prassi operative di Enti Locali e di servizi dei nostri territori.

Appare evidente, oggi come il riconoscimento delle persone con disabilità come persone significanti di una biografia e di una storia personale, apre immediatamente alla questione del legame della persona stessa con la propria comunità territoriale e delle modalità attraverso le quali si possa curare adeguatamente questa relazione.

L’inclusione si può concretizzare all’interno di questa visione di fondo, una visione “ecologica” , che chiama in gioco una pluralità di presenze rilevanti e di azioni impegnative: riguarda innanzitutto la possibilità per la persona con disabilità di esprimere una propria irriducibile individualità, così come la possibilità, per il contesto, di aprire spazi di vita dignitosa per la fragilità, ma anche la possibilità, per la persona stessa con disabilità , di prendere parte e di esprimere una presenza attiva all’interno dei processi vitali e delle possibilità di crescita della qualità della vita sociale di tutti.

 

A Milano da diversi anni si sono organizzati i Poli per la disabilità della città metropolitana , reti aperte ai servizi pubblici e privati, famiglie e persone che desiderano confrontarsi, conoscere fare cultura intorno ai temi della disabilità.

Le 4 reti sono momenti anche di progettazione e innovazione dove lo scambio reciproco e le innovazioni possibili sostengono e implementano gli spazi di inclusione sociale per le persone con disabilità nella città metropolitana.

Questo convegno promosso e sostenuto dai Poli per la disabilità e dal Comune di Milano, vuole essere l’avvio di una riflessione in tutta l’area metropolitana perché i servizi dedicati alla disabilità apprendano a muoversi e ad agire su terreni ed interlocutori che riguardano dimensioni più ampie rispetto a quelle strettamente educative e riabilitative, dimensioni che chiamano in gioco la politica locale nei suoi diversi aspetti: urbanistica, abitativa, culturale, sportiva, lavorativa, ecc, ecc (dalle ipotesi di fondo, sottoscritte da tutti i Poli per la Disabilità)

 

Verranno presentate 21 esperienza concrete

Provenienti da 5 regioni di Italia : Veneto, Emilia romagna, Ligura, Toscana, Lombardia

Ci saranno 4 gruppi di lavoro sui temi:

abitare, accessibilità e movimento, essere bambini e adolescenti con disabilità, nutrirsi

3 relazioni scientifiche: F.Manukian, F.Floris. G.Bruni

in collaborazione con

il Comune di Milano Settore Servizi per Persone con Disabilità e

i Poli per la Disabilità della città metropolitana

 

con il contributo della

 

promosso da enti pubblici, fondazioni, realtà del privato sociale

 

contatti e info: www.includendo.net

la segreteria del convegno: Cooperativa Lambro: 039/2303021

volantino immaginabili risorse